Caffè e Covid-19

In Caffè, Curiosità

Il caffè può essere veicolo di contagio del virus?

Il caffè proveniente dai paesi con un alto tasso di contagi possono diffondere il virus?

 

Tutto ciò che c’è da sapere sul caffè e il covid-19

Il caffè è sicuramente la bevanda più amata da noi italiani, ma a causa del clima non è possibile coltivarlo nel nostro Paese, motivo per cui siamo costretti a importarlo.

La maggior parte del caffè che importiamo proviene dai Paesi che sono stati maggiormente toccati dalla pandemia di coronavirus; questo può presentare un rischio per la nostra salute? Il caffè importato può essere veicolo di contagio da corona virus?

Possiamo stare tranquilli, la risposta è no. Secondo delle ricerche non ci sono rischi legati al consumo di caffè, nonostante venga prodotto in zone ad alto rischio, questo perché il processo di produzione del caffè è un processo molto lungo, diviso in molte fasi.

Dopo la raccolta nei campi, il caffè, viene lavorato, immagazzinato e infine spedito. Solo la spedizione impiega circa 30 giorni per arrivare a destinazione; Dunque tutti questi processi hanno una durata molto più lunga rispetto a quella della sopravvivenza del virus sulle superfici.

 

Si può trasmettere il virus attraverso gli imballaggi?

La trasmissione del Covid-19 attraverso gli imballaggi dei prodotti che compriamo al supermercato è altamente improbabile, a confermarlo è una ricerca della International Commission on Microbiological Specifications for Foods (ICMS), che ha stilato un nuovo rapporto dedicato alla sicurezza degli alimenti durante la pandemia.

Questo studio sottolinea come al momento non ci siano prove scientifiche che il confezionamento dei prodotti possa essere veicolo di contagio. Ovviamente seguire le classiche regole per la prevenzione ci aiuta a evitare inutili rischi, ricordarsi di sanificare le mani prima di entrare nel supermercato è una buona abitudine che protegge noi e gli altri.

 

Dunque possiamo stare tranquilli, non esiste alcun legame tra il caffè e il contagio da Coronavirus. I batteri resistono sulle superfici poche ore e i lunghi tempi di lavorazione e di spedizione eliminano tutti i rischi.

Seguici sul nostro blog e sui nostri social Facebook e Instagram per rimanere costantemente aggiornato su tutte le news sul mondo del caffè.